Comune di Scarlino

comune scarlino

Modulistica unica regionale

Allegato E1 Pdc Istanza

Allegato E2 Pdc Asseverazione

Allegato F1 SCIA Modulo

Allegato F SCIA Asseverazione

Allegato G CILA

Allegato H CIL

Allegato I Fine lavori

Allelgato L Agibilità

Allegato M Soggetti coinvolti

 

A seguito dell'entrata in vigore del D.Lgs 25/11/2016 n.222 “Individuazione di procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio di attività (SCIA), silenzio assenso e comunicazione e di definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate attività e procedimenti, ai sensi dell'articolo 5 della legge 7 agosto 2015, n. 124.” sono state apportate numerose modifiche al dettato normativo anche del DPR 380/01.

VISTO l’Accordo tra Governo, Regioni ed Enti locali del 4 maggio 2017, sancito in Conferenza unificata, concernente l’adozione di moduli nazionali unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze in materia di attività commerciali e assimilate (Allegato 1) e in materia di attività edilizia (Allegato 2), nonché le relative istruzioni operative sull’utilizzo della nuova modulistica;
CONSIDERATO che la sottoscrizione del suddetto accordo ha impegnato le Regioni ad adeguare entro il 20 giugno 2017 i moduli nazionali unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze alle specifiche normative regionali di settore, limitatamente ai quadri e alle informazioni dagli stessi individuati come variabili;

SI INFORMA

CHE la Regione Toscana, con propria delibera di Giunta n. 646 del 19/06/2017, ha predisposto la nuova modulistica  unica in materia edilizia in recepimento al D.Lgs n.222/2016 (c.d. Decreto SCIA 2).

Si tratta di moduli provvisori in attesa che la L.R. 65/2014 - Norme per il governo del territorio venga aggiornata sempre in recepimento delle nuove indicazioni contenute suddetto D.Lgs 25/11/2016 n.222 (Decreto SCIA 2).
Per questo motivo non sono stati predisposti i PDF editabili che saranno nuovamente resi disponibili, dalla Regione Toscana, a seguito dell'aggiornamento definitivo dei moduli unici.

Pertanto, in ottemperanza all'adempimento prescritto nell'accordo tra il Governo, le Regioni, gli Enti Locali del 4 maggio 2017, si pubblicano i moduli unici regionali edilizi provvisori che dovranno essere utilizzati per la presentazione di SCIA, CILA, CIL, Comunicazione di fine lavori e Attestazione Asseverata di Agibilità.

ISTRUZIONI OPERATIVE PER L’UTILIZZO DELLA MODULISTICA IN MATERIA DI ATTIVITA’ EDILIZIE

I moduli unificati e semplificati oggetto dell’accordo sono:
MODULO 1: SCIA/SCIA ALTERNATIVA AL PC            
MODULO 2: CILA                        
MODULO 3: CIL                            
MODULO 4: COMUNICAZIONE FINE LAVORI            
MODULO 5: ATTESTAZIONE ASSEVERATA DI AGIBILITA'    

L’organizzazione dei dati.
Il modulo della SCIA.
Il modulo della SCIA (compresa la SCIA alternativa al permesso di costruire) è organizzato in due sezioni: la prima è dedicata ai dati, alla segnalazione e alla dichiarazione del titolare (proprietario, affittuario etc.); la seconda parte è riservata alla relazione di asseverazione del tecnico: un percorso guidato indica tutte le possibili opzioni connesse alla realizzazione del progetto quando, contestualmente alla SCIA, è necessario presentare altre segnalazioni o comunicazioni (SCIA unica) o richiedere l’acquisizione degli atti di assenso (SCIA condizionata). Infine una lista di controllo: il quadro riepilogativo della documentazione, che può essere generato “in automatico” dal sistema informativo, consente di verificare la presenza degli allegati necessari.
Questa modulistica, implementata su sistema informativo, consentirà a tecnici e cittadini di selezionare e compilare solo le opzioni di proprio interesse, creando un percorso telematico guidato e personalizzato.
I moduli della CILA e dell’Agibilità.
I modulo della CILA e quello dell’agibilità sono più snelli e raccolgono in un unico documento le dichiarazioni del titolare, l’asseverazione del tecnico e la lista di controllo (quadro riepilogativo).
Se, contestualmente alla CILA, sono necessarie altre comunicazioni, segnalazioni o autorizzazioni, i tecnici potranno compilare gli appositi campi (utilizzando le informazioni contenute nella relazione della SCIA e nella relativa lista di controllo). Si rammenta, inoltre, che l’art. 3 del d.lgs. n. 222 del 2016 ha sostituitol’art. 24 del d.P.R. n. 380 del 2001 sostituendo i preesistenti certificato di agibilità e asseverazione del tecnico con la SCIA.
Gli altri moduli.
Completano il quadro il modello della comunicazione di fine lavori e quello per l’ inizio lavori per le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee, che vanno rimosse entro 90 giorni.
L’allegato soggetti coinvolti.
Infine, vi è un allegato comune a CILA, SCIA e CIL per i “soggetti coinvolti” e cioè gli altri eventuali titolari (ad es. i comproprietari), il tecnico incaricato e il direttore dei lavori ove previsti.
Le novità.
La modulistica per i titoli abilitativi edilizi, già adottata con precedenti accordi, viene adeguata alle novità introdotte dai decreti legislativi n. 126 e n. 222 del 2016. Viene inoltre adottata la modulistica per la SCIA ai fini dell’agibilità.