Comune di Scarlino

comune scarlino

Trascrizione atti dello stato civile all'estero

L'Autorità consolare trasmette, ai fini della trascrizione, copia degli atti e dei provvedimenti relativi al cittadino italiano formati all'estero (art.17 D.P.R. 396/2000).
I documenti e gli atti dello Stato Civile formati all'estero da autorità straniere devono essere legalizzati dall'autorità consolare competente, se non è disposto diversamente (art. 21 D.P.R. 396/2000).
L'istanza di trascrizione di tali atti può anche essere rivolta all'Ufficiale dello Stato Civile direttamente dal cittadino interessato, sia in forma verbale che in forma scritta.
 

Modalità di presentazione delle istanze

Atti di nascita - istanza trascrizione atto di nascita.
 
L'Istanza scritta viene di norma presentata e sottoscritta dalla persona a cui l'atto si riferisce;  in caso di minore l'istanza è presentata dal genitore esercente la potestà. Persone terze hanno titolo a presentare istanza di trascrizione di atti dello Stato Civile solo se dimostrano di avere un interesse concreto ed attuale alla trascrizione stessa.
L'istanza è valida solo se vi è allegata copia fotostatica del documento d'identità del richiedente.
 
 
Atti di matrimonio - istanza trascrizione atto di matrimonio.
 
L'istanza scritta viene di norma presentata e sottoscritta dalla persona a cui l'atto si riferisce.
L'istanza è valida solo se vi è allegata copia fotostatica del documento d'identità del richiedente.
 
 
Sentenze estere di divorzio - istanza trascrizione sentenza di divorzio.
 
La sentenza di divorzio pronunciata all'estero può essere riconosciuta e trascritta in Italia, ai sensi dell'art.64 della legge 31 maggio 1995, n. 218.
L'istanza scritta viene di norma presentata e sottoscritta dalla persona a cui l'atto si riferisce.
L'istanza è valida solo se vi è allegata copia fotostatica del documento d'identità del richiedente.
 
 
Atti di morte - istanza trascrizione atto di morte.
 
L'istanza scritta, nel caso di trascrizione di atti di morte, viene presentata e sottoscritta da un parente del defunto a cui l'atto si riferisce (di norma trattasi del parente più prossimo individuato ai sensi degli articoli 74 e seguenti del Codice Civile). Persone terze hanno titolo a presentare istanza di trascrizione di atti dello Stato Civile solo se dimostrano di avere un interesse concreto ed attuale alla trascrizione stessa.
L'istanza è valida solo se vi è allegata copia fotostatica del documento d'identità del richiedente.