Regione Toscana

Il Sindaco chiede lo stato di calamità naturale

Pubblicato il 13 novembre 2018 • Emergenza

L' ondata di maltempo che si è abbattuta sulla Toscana non ha risparmiato neanche il territorio di Scarlino.

Nella valle dell’Alma insieme, con tutta probabilità, ad una tromba d’aria, in pochi minuti ha divelto i tetti dei fabbricati e degli annessi agricoli,  oltre a provocare stroncamenti delle coltivazioni ad olivi, alcuni secolari, e delle piante di alto fusto del vicino bosco (lecci e cerri imponenti).
La violenza del vento ha trasportato parte delle coperture dei capannoni dove erano custodite le attrezzature e le macchine agricole in mezzo ai campi, oltre a danneggiare gli impianti sportivi al Puntone ed alcune auto.  Fortunatamente nessuno si è fatto male ma i danni sono consistenti.
Il Sindaco di Scarlino, Marcello Stella, assieme agli operai del Comune e ai tecnici delle Bandite, ha effettuato tutta una serie di sopralluoghi nella zone maggiormente colpite dal maltempo, che ha riguardato anche le frazioni, creando disagi a tutta la popolazione.
Il Sindaco ha chiesto aiuto alla Regione Toscana ed oggi pomeriggio ci sarà un sopralluogo dei tecnici della Regione per una prima verifica dei danni sul territorio finalizzata alla richiesta dello stato di calamità naturale.

A nome dell'Amministrazione comunale il Sindaco ringrazia la stuttura comunale della Protezione civile, la squadra esterna, la Polizia Municipale, tecnici e operai delle Bandite di Scarlino e la VAB.